Anita Ekberg nel film “La Dolce Vita” si bagnava, morbida e voluttuosa, nelle secolari acque della Fontana di Trevi , mostrando forme procaci strette nel lungo abito da sera nero, il cui color corvino entrava in accattivante contrapposizione con la luminosità dei folti capelli biondi.

Immagine largamente seduttiva da cui prendere spunto per l’abbigliamento di una sposa particolare, la sposa premaman, che nel giorno delle sue nozze a nulla vuole rinunciare.

Un tempo considerata situazione incresciosa e segreto inconfessabile, oggi il matrimonio in cui il protagonista è un tenero pancione, si rivela evento ricco di profonda suggestione emotiva, da celebrare con maggiore enfasi e intensità.

Orgogliosa di esibire il candido frutto del suo amore, la sposa premaman desidera mostrare il delicato candore che contraddistingue il suo stato senza abbandonare al contempo l’esplosione di femminilità che la maternità le ha donato.

Previa la necessaria attenzione ad eccessivi aumenti di peso, indispensabile per affrontare una gravidanza serena, la generosità delle forme in questo caso è vissuta come armoniosa conseguenza di un momento unico e speciale.

La linea degli abiti da sposa premaman deve prevedere vestiti che scivolino leggeri lungo la figura, in grado di conferirle grazia e leggiadria avvolgendo le materne rotondità senza comprimerle, come quelli proposti da Protagonisti, che, all’interno della sua Collezione Dolce Vita, ha creato abiti pensati appositamente per la sposa premaman.

Stiamo parlando di abiti che accarezzano delicatamente le dolci curve, come lo stile impero che si rivela tra i più idonei, con il corpetto che avvolge e valorizza il seno lasciando scendere immediatamente dopo la gonna svasata o dritta, libera di ornare il fisico di valchirie e donne dalla statura più modesta.

Molto indicate anche le scollature ampie affinché la sposa premaman possa mostrare le floride beltà mentre per le più caste, bustini semplici o plissettati impreziositi da pizzi che coprano spalle e decoltè.

Per le più spiritose, il corto in seta profilato da intarsi di pietre naturali, brillanti come il sorriso che le caratterizza. I tessuti sono impalpabili e luminosi in armonia con l’incarnato del viso che nel nuovo stato ritrova un fulgore inusitato mentre morbide acconciature, in stile con l’abito da sposa premaman, adorneranno capelli rinnovati da nuovi riflessi.

Il trucco è leggero ma deciso a sottolineare virtù e minimizzare difetti mentre gli accessori prevedono senz’altro un’attenzione speciale. Il tacco basso in questo senso si rivela d’obbligo per non compromettere la salute delle gambe ed evitare fastidiosi gonfiori.

Preparativi d’eccezione attendono il matrimonio, in cui le emozioni per l’eterno sodalizio si mescolano con il fulgore dei sentimenti verso il nascituro.

Come suggerimento, addobbi in chiesa e allestimento della sala che richiamino con misura il tema della nascita, accompagnati da simpatiche novità come l’insolito Cake Topper, che al posto della tradizionale coppia, presenta un elegante “lui” in smoking e una deliziosa e seducente sposa premaman con prominente pancione in vista.